Venerdì, 08 Maggio 2015 08:10

Passaggio proprietà auto: cosa fare?

Scritto da 

Il passaggio di proprietà auto è senza ombra di dubbio, uno dei dubbi che spesso attanaglia un possibile acquirente di un'auto usata venduta da un privato. Mentre acquistando un'auto usata da un concessionario, questo problema non si pone perchè sono i venditori ad occuparsi di tutto, in linea di massima, ma se l'auto viene venduta privatamente possono sorgere dei problemi. Spesso si viene allietati dai prezzi più bassi, rispetto a quelli degli autosaloni, e può capitare anche che le offerte siano più basse, ovviamente in questi casi non ci sono le medesime garanzie delle concessionarie, però se l'auto è tenuta bene, ed è ancora in buono stato, è possibile procedere all'accordo, seguendo i passaggi giusti per evitare di incombere in errori.

Passaggio di proprietà auto fai-da-te

Il primo passaggio è quello della firma relativa al contratto di vendita. Si hanno infatti 60 giorni di tempo per mettersi in regola, e far aggiornare la carta di circolazione con tutti i dati del nuovo proprietario. Dopo la firma del contratto di vendita, si dovrà fare la fotocopia del libretto di circolazione, della vettura e la fotocopia della carta d'identità, dell'acquirente, oltre alla marca da bollo di euro 14,62. Con questi documenti si dovrà andare alla motorizzazione, oppure all'ufficio del PRA, il pubblico registro automobilistico. Qui dobbiamo richiedere e compilare in ogni sua parte, il modulo per il passaggio di proprietà, e poi fare la stessa operazione con la carta di aggiornamento della carta di circolazione. Sul modulo ci deve essere la firma sia del venditore che dell'acquirente. E' possibile anche non recarsi insieme al PRA, basta una firma autenticata. Svolte queste operazioni non servirà altro che consegnare tutto all'addetto dell'ufficio. Questa è l'ultimo passaggio che vi permette di diventare i nuovi proprietari dell'auto. L'operazione è molto veloce, in alcuni casi può completarsi nello stesso giorno, (stessa regione), in altri casi ci vorranno un paio di giorni.
Se invece non avete tempo e volete velocizzare il processo, affidatevi ad un'agenzia specializzata nel passaggio di proprietà auto qui a Brescia.

Quanto costa il passaggio di proprietà?

Iniziamo a calcolare 14,62 euro per la marca da bollo, a cui vanno aggiunti 29,24 euro relativi all'imposta di bollo per la registrazione al PRA. Altri 9,00 euro per quanto riguarda le commissioni per la Motorizzazione Civile più le commissioni ACI pari a 20,92 euro, per un totale di 73,78 euro. A questa somma, che possiamo definire "fissa", dobbiamo aggiungere l'I.P.T, l'imposta provinciale di trascrizione che ha il costo più consistente di euro 150,81 per i mezzi con una potenza fino a 53kW, mentre, per ogni kW in più, va aggiunta una cifra che varia tra i 3,5 ed i 4,6 euro, a seconda delle regioni. Per quanto riguarda il passaggio di proprietà delle auto storiche, il costo potrebbe essere più basso, questo per via delle riduzioni delle vetture iscritte all'ASI, automobile club storico italiano. Il passaggio di proprietà per le auto a Km 0, è una procedura diversa che spetta direttamente al proprietario della concessionaria. Il passaggio di proprietà di un'auto di un defunto, necessita di una doppia pratica, ovvero, una per gli eredi e l'altra per la vendita vera e propria. Anche il costo sarà doppio, una parte la devono pagare gli eredi e l'altra l'acquirente, ed anche in questo caso ci si dovrà rivolgere al PRA.

Letto 1104 volte Ultima modifica il Venerdì, 08 Maggio 2015 11:51